Chi Sono

Qua troverai la vera storia del mio percorso.
Ci tengo a spiegarti come sono arrivato a credere in questa disciplina
e come questa abbia poi cambiato la mia vita.

 
Davide Bernardi | Centro Riflessologia Plantare
Ciao, sono Davide Bernardi.
Sono nato a Rimini nel 1968 sotto il segno dello scorpione.

Devo dirti la verità: la riflessologia plantare, era davvero l’ultima cosa che pensavo sarei finito a voler fare nella mia vita.

Ed è da matti pensare che ora è praticamente la mia vocazione!

Perciò per me è molto importante raccontarti questo mio grande cambiamento.

 


In adolescenza, dopo essermi diplomato come “tecnico industriale”, scelsi di lavorare per diversi anni assieme a mio padre, nella sua azienda metalmeccanica.

Ero una persona molto diversa da quella che sono ora, molto scettica ed estremamente razionale, che lasciava poco al “caso” per intenderci.

Tuttavia, proprio per questo “caso” mi ritrovai ad avere alcuni problemi di salute tra cui un terribile dolore alla schiena che mi costrinse a rimbalzare da uno specialista all’altro alla ricerca di una soluzione.

Passai un anno e mezzo così, bussando di porta in porta, ricercando una cura per i miei problemi.

Tuttavia, niente da fare, non trovavo via d’uscita.

Mi ero rassegnato...


Fino a quando un giorno, parlando dei miei problemi con una persona a me cara, mi suggerì la riflessologia plantare, che a lei aveva portato risultati incredibili.

Che dire... stavo per andarmene!

Il mio scetticismo si accese e iniziai a pensare: ecco un’altra con le solite magie da figlia dei fiori.

"Ti curo il mal di schiena con un massaggio ai piedi" - mi veniva da ridere.

Non ne volli sapere e cambiai subito discorso.

Il dolore però permaneva e con lui la frustrazione di sapere di non avere scampo.

Giunto a quel punto, anche la mia rigida mente crollò.


Decisi di provare.


Fissai un appuntamento con il tale di cui mi parlò la mia amica.

In quei tempi (quasi trent’anni fà), era una cosa un po’ strana e per niente conosciuta come cura di problemi fisici.

Ovviamente entrai dalla porta pensando già che mi avrebbe spillato via tutti i soldi senza concludere nulla, lasciandomi nuovamente con le mie paturnie.

Sergio però mi riportò subito alla realtà dei fatti, spegnendo la mia mente chiacchierona.

Mi salutò e mi mise a mio agio. Mi chiese di raccontargli un po’ della mia vita, di cosa facessi e del mio percorso di cura del dolore.

Fu una chiacchierata bellissima, dove vennero al pettine diversi nodi che neanche pensavo di avere.

L’ambiente emanava benessere, era curato e totalmente diverso dai soliti ambulatori di cura che avevo frequentato.

Mi propose infine un trattamento di 10 sedute per affrontare il problema.

Ero ancora incredulo e la mia parte diffidente emergeva ogni 3x2, nonostante le mie buone impressioni.

Dopo una breve riflessione, accettai.


10 sedute di riflessologia plantare per risolvere il mio problema.


Me ne sono bastate sole 5 per iniziare a sentirmi molto, ma molto meglio!

Non ci potevo credere. Mi sono dovuto, a malincuore, rimangiare la mia linguaccia.

Stimolando dei punti dei piedi si possono realmente risolvere delle problematiche del corpo.

Ricordo che provai un misto tra pentimento e stupore incredibile.

Da un lato ero gravemente pentito per come mi ero comportato fino a quella rivelazione, dall’altra ero a bocca aperta per il mondo che iniziava a svelarsi davanti ai miei occhi.

Corro in libreria e scopro che esistono un sacco di libri trattanti questo argomento, che non è stregoneria!

È una vera e propria disciplina praticata in tutto il mondo!


Da lì inizia il mio grande cambiamento di vita.

Decido di approfondire questo campo di medicina naturale, comprendere come era possibile che funzionasse.

Nel 1995 incontro per la prima volta la mia maestra di riflessologia plantare, spinto dal desiderio di volere approfondire questo tema che mi aveva personalmente cambiato la vita.

Frequento la scuola per due anni, dove imparo il metodo originale Ingham.

Durante il periodo di studio la voglia di mettere in pratica è tantissima ed inizio immediatamente a massaggiare i piedi ad amici, parenti e conoscenti.

La passione continua a crescere e così proseguo il mio nuovo cammino.

Inizio a lavorare in casa invitando amici e per qualche anno decido di appoggiarmi in centri estetici ed hotel.

Lascio il lavoro in azienda, che tra l’altro non mi dispiaceva nemmeno, ed inizio a dedicarmi completamente alla mia nuova passione, ciò che mi faceva stare davvero bene.

Aiutare gli altri a risolvere le stesse problematiche che anche io avevo passato, vinse il continuare a lavorare nell’azienda di mio padre.

Così, mi ritrovai a viaggiare per le varie scuole d’Italia imparando altre discipline e tecniche di massaggio del piede.

Stava, lentamente, diventando la mia vita.

E finalmente nel 2002 apro il primo centro specialistico di riflessiologia plantare con un’emozione incredibilmente forte.


Ecco il video del MIO CENTRO SPECIALISTICO, clicca Play per guardarlo!
👇
 


Un successo personale indescrivibile.

Da qui, parte la vera storia.


Buona salute, caro lettore!